Menu
In Aspromonte
Samo. La Pro Loco Pitagora organizza la IX Edizione della Festa del Vino e dei Prodotti Tipici Samesi

Samo. La Pro Loco Pitagora org…

SAMO – La Pro Loco “PI...

Reggio. Azione Identitaria esterna la propria avversione nei confronti dell'Amministrazione Comunale reggina

Reggio. Azione Identitaria est…

Riceviamo e pubblichia...

La Calabria nell'Atlante dei cammini d'Italia del Mibact con due percorsi: quello di San Francesco di Paola e il Sentiero del Brigante tra Aspromonte e Serre

La Calabria nell'Atlante dei c…

È stato presentato a R...

A Condofuri Marina assaggio d’autunno..., aspettando San Martino

A Condofuri Marina assaggio d’…

Domenica 5 novembre 20...

Calabria Greca. Doppio taglio del nastro, Bova sempre più “roccaforte di cultura”

Calabria Greca. Doppio taglio …

Un lunedì speciale.Due...

Planetarium Pythagoras. Reggio: Sabato 21 ottobre 2017, ore 20.30  XXIV giornata nazionale contro l'inquinamento luminoso

Planetarium Pythagoras. Reggio…

Sabato 21 Ottobre alle...

Escursioni. Domenica 15 “Gente in Aspromonte” sarà a Montalto (1956 metri)

Escursioni. Domenica 15 “Gente…

Domenica 15 ottobre, d...

Ambiente. Incendi: Galletti firma piano riforestazione parchi da 5 milioni

Ambiente. Incendi: Galletti fi…

Il ministro porta ad A...

Il Cai di Reggio Calabria presenta il libro “il fuoco dell’anima” incontro con l’autore Andrea di Bari

Il Cai di Reggio Calabria pres…

Sabato 28 ottobre alle...

Partito Radicale: precisazioni di Maurizio Turco, rappresentante legale del Partito

Partito Radicale: precisazioni…

Dichiarazione di Mauri...

Prev Next

Maltempo, l’appello di Galletti: mettere in sicurezza le città e spendere i soldi

  •   Redazione
Maltempo, l’appello di Galletti: mettere in sicurezza le città e spendere i soldi

Il ministro a Livorno si rivolge a Comuni e Regioni. “Indispensabile un sistema meteorologico nazionale”

Appello del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti a Comuni e Regioni: mettere in sicurezza le città e spendere bene e presto le risorse per il dissesto idrogeologico. A Livorno, dove ha partecipato a una riunione nella sede della Protezione civile insieme con il sottosegretario Silvia Velo, a seguito dell’alluvione che ieri ha colpito la città, il ministro ha affermato: “Ai sindaci dico che devono pulire i tombini e i fiumi e mettere in sicurezza le città. Alle Regioni dico che devono spendere bene e in fretta i milioni che il governo ha messo loro a disposizione per il dissesto idrogeologico. Capisco che l’iter burocratico è lungo, ma devono fare uno sforzo eccezionale”.

Galletti ha ricordato che la Regione Toscana ha, dal 2015, 64 milioni di euro a disposizione, di cui 10 sono stati già spesi. E a fine anno arriveranno altri 24 milioni. Dunque, come ha osservato, “i soldi ci sono, ma bisogna fare le opere perché i cambiamenti climatici ci impongono un cambio di passo: l’emergenza va combattuta quando non c’è”.

A tal fine, secondo il ministro “è indispensabile un sistema meteorologico nazionale. Oggi non è possibile, a causa della Costituzione che abbiamo, avere un centro meteo nazionale perché la meteorologia è affidata alle Regioni: sopravvivono venti sistemi meteorologici diversi. Avere, invece, un centro meteo nazionale con linee guida nazionali rafforzerebbe il sistema".

"Ci stiamo ponendo da tempo questo problema – ha aggiunto Galletti. C'è un emendamento presentato al Senato che va nella direzione di dare un ruolo di coordinamento allo Stato. Almeno questo ci vuole. Ma ribadisco: cambiamo il prima possibile il titolo V della Costituzione perché per portare avanti la lotta ai cambiamenti climatici abbiamo bisogno di centralizzare gran parte di quei poteri che oggi sono affidati ai Comuni e alle Regioni".

Bologna, come ha detto il ministro, sarà la sede del nuovo Centro meteo europeo.  “Dobbiamo fare dell'Italia – ha osservato - la capitale delle previsioni meteo, ma perché ciò avvenga abbiamo bisogno di una regia a livello nazionale e competenze a livello regionale. Così  finirebbero le polemiche e avremmo un sistema migliore".

Al termine del vertice a Livorno, Galletti ha dichiarato: “"Ci sono ancora dei problemi per ripristinare tutti i servizi minimi, ma spero che con grande celerità si possa tornare quasi alla normalità. Mi sembra che la risposta del territorio ci sia stata e sia stata pronta: ringrazio tutti coloro che hanno lavorato nell'immediato e dopo. Le condizioni per la dichiarazione dello stato d’emergenza ci sono: credo che il Cdm darà il suo assenso”.


  • fb iconLog in with Facebook