Menu
In Aspromonte
Cardeto. XIX edizione della sagra della castagna: «tantissime le persone venute a degustare il frutto autunnale per antonomasia»

Cardeto. XIX edizione della sa…

Si è svolta domenica 1...

Escursioni. Domenica 18 novembre “Gente in Aspromonte” sarà sul Crinale di San Nicodemo (Mammola)

Escursioni. Domenica 18 novemb…

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

San Roberto (RC), grande attesa per il Presepe Vivente: volontari al lavoro per una edizione da record

San Roberto (RC), grande attes…

Sono al lavoro già da ...

San Roberto. Lsu-Lpu, Vizzari: «Mancano 29 milioni, Regione ritiri accordo o aggiunga quota mancante»

San Roberto. Lsu-Lpu, Vizzari:…

“Inaccettabile, dispar...

Escursioni. Domenica 11 novembre, “Gente in Aspromonte”, andrà sui Crinali di Monte Scorda

Escursioni. Domenica 11 novemb…

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

CaiReggio: Domenica 16 settembre l'escursione sul sentiero "dell’Acqua Luntana"

CaiReggio: Domenica 16 settemb…

La domenica del 16 set...

La nostra storia. I fratelli Borruto e i loro rapporti con Staiti

La nostra storia. I fratelli B…

di Fortunato Stelitano...

CaiReggio. 1-2 settembre il Pellegrinaggio al Santuario di Polsi: "Cammino della Madonna"

CaiReggio. 1-2 settembre il Pe…

Da diversi anni diamo ...

Parco Nazionale dell’Aspromonte. Venerdì 24 agosto il PARKBUS 2018 farà tappa a San Giorgio Morgeto

Parco Nazionale dell’Aspromont…

«San Giorgio Morgeto: ...

Polsi: "il cammino ed il cambiamento"

Polsi: "il cammino ed il …

Un passo dopo l'altro....

Prev Next

Gerace. Osservatorio Ambientale, Viaggi del Goel e "turismo sostenibile"

  •   Arturo Rocca
Gerace. Osservatorio Ambientale, Viaggi del Goel e "turismo sostenibile"

L’Osservatorio Ambientale ed i Viaggi del Goel hanno scritto una bella pagina nel cammino verso un turismo sostenibile e responsabile. A Gerace nella splendida area demaniale di Passo di Ropolà, domenica 3 dicembre, sono convenuti oltre un centinaio di amanti della natura per celebrare una giornata nell’ambito dell’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile. La scelta è stata di evitare celebrazioni a tavolino ma di cimentarsi “sul campo”; la formula, rivelatasi appropriata e vincente, ha consentito ai convenuti di godere una splendida giornata, complice un sole pieno, come esempio concreto di turismo sostenibile e responsabile. L’area demaniale, accuratamente gestita dagli operai di Calabria Verde, è uno dei pochi ambienti della Locride, eccezion fatta per il bosco di Rudina a Ferruzzano, con caratteri montani a quota di alta collina. Il raduno si è svolto alle ore 9,00 e dopo un piacevole attacco con la chitarra e le poesie del maestro Giovanni Favasuli di Africo, che ha contribuito ad aggregare il gruppo, il programma è proseguito con un breve saluto del Presidente del gruppo cooperativo Goel, Vincenzo Linarello, e del Presidente dell’Osservatorio Arturo Rocca che ha fornito anche le istruzioni per una corretta fruizione dell’area e della giornata. La passeggiata tra i sentieri di monte Campanaro, mt. 474 s.l.m., è stata guidata da Arturo Rocca, che ha tratteggiato le caratteristiche ambientali, naturalistiche e paesaggistiche con delle soste nei punti più panoramici. Beatrice Marzano  ha letto alcuni passi significativi di un’opera dello scrittore geracese Paolo Cinanni e dell’Enciclica Laudato Si di Papa Francesco. Il cammino è stato allietato dal suono degli strumenti della tradizione aspromontana, zampogna in testa. Al rientro i volontari dell’Osservatorio e dei Viaggi del Goel hanno approntato una tavolata con i prodotti biologici della zona: capra cucinata all’uso antico, olio geracese di nuova produzione, fagioli paesani su bruschetta di pane iermano,  salame di maiale nero, formaggio pecorino e caprino, vino rosso. Per concludere assaggi di miele, cotognata e vino greco passito. Due turisti inglesi passati per caso sono stati coinvolti nella festa e nei loro volti si notavano i segni della soddisfazione. Il giro della tarantella ha concluso festosamente la giornata. E’ stato fatto uso solo di materiale compostabile o riciclabile evitando accuratamente la plastica. Gli affettuosi saluti ed i festosi abbracci tra sconosciuti divenuti amici nel breve volgere di una mattinata, oltre allo svolgimento ordinato, hanno ripagato il grande lavoro organizzativo che ha caratterizzato l’iniziativa. Nel corso della manifestazione è stata lanciata l’idea della realizzazione di un parco natura-avventura su tutta l’area istituendo il Parco protetto di Monte Campanaro e San Jieiunio con un vincolo per la tutela.

Arturo Rocca


  • fb iconLog in with Facebook