Menu
In Aspromonte
Roccaforte del Greco. “Do ut des” (io do affinché tu dia)

Roccaforte del Greco. “Do ut d…

Roccaforte …… “Do ut d...

Calabria Greca. Concluso con successo il weekend dei pittori a Gallicianò

Calabria Greca. Concluso con s…

Si è svolto tra sabato...

Canolo. Giovedì 19 luglio, l’Associazione Thaletes e Mag. la ladra di libri organizzano: "Un pomeriggio di approfondimento e storia sulla cultura tradizionale della Calabria"

Canolo. Giovedì 19 luglio, l’A…

A Canolo, giovedì 19 l...

Wwf. Buone notizie per l'aquila di Bonelli in Sicilia

Wwf. Buone notizie per l'aquil…

I risultati per il 201...

Sant’Alessio in Aspromonte (RC). Sabato 26 si terrà l'incontro: "La Calabria incontra il Kurdistan: storie di integrazione tra i popoli”

Sant’Alessio in Aspromonte (RC…

Si svolgerà sabato 26 ...

Escursioni. Domenica 27 maggio “Gente in Aspromonte” sarà sul Crinale di Afreni (San Luca)

Escursioni. Domenica 27 maggio…

Domenica 27 maggio Il...

Escursioni: Tra i vicoli di Scilla a Spasso nel Mito

Escursioni: Tra i vicoli di Sc…

Si è svolto domenica 1...

Ambiente. Vanzago, aquila salvata grazie al WWF

Ambiente. Vanzago, aquila salv…

Per difendere le speci...

Escursioni. Domenica 13 maggio “Gente in Aspromonte” andrà sui crinali tra Zervò e il Picco del Diavolo

Escursioni. Domenica 13 maggio…

Associazione escursion...

Venerdì 11 maggio a Canolo l’inaugurazione della prima fattoria didattica nel Parco dell’Aspromonte

Venerdì 11 maggio a Canolo l’i…

Nasce la prima Fattori...

Prev Next

Escursioni. Domenica 15 aprile “Gente in Aspromonte” sarà sul Crinale di Pietra Tagliata (Delianuova – Cosoleto)

  •   Redazione
Escursioni. Domenica 15  aprile “Gente in Aspromonte” sarà sul Crinale di Pietra Tagliata (Delianuova – Cosoleto)

ASSOCIAZIONE ESCURSIONISTICA

“Gente in Aspromonte”

FEDERAZIONE ITALIANA ESCURSIONISMO

DAL PROGRAMMA ESCURSIONI 2018

Il Pettine dell’Aspromonte

(I Crinali)

Domenica 15  aprile

Il Crinali di Pietra Tagliata

Itinerario Naturalistico Panoramico Storico ad anello

Ci troviamo nel cuore, del Parco Nazionale dell’Aspromonte, vero e proprio paradiso per gli escursionisti. Un panorama vasto, mosso dall’onda irregolare dei crinali, un territorio a cui anche i più assidui frequentatori dei sentieri montani sono egati per la sua naturalità ancora inviolata e per il suo paesaggio. Attraverso un affascinante anello escursionistico ripercorreremo il passato di chi ha vissuto in questi luoghi e godremo degli angoli più affascinanti del parco: Piani Tabaccari, Pietra Tagliata, Portella Cannavi. La particolarità di questa zona sono degli enormi massi,i giganti di Pietra Salva, a cui è legata una leggenda secondo la quale il fortunato che riesce a girarci intorno tre volte senza respirare, riuscirà a scoprire dove sia nascosta la gallina dalle uova d’oro.

Raduno

ore 9,45 Piani Carmelia presso la Chiesetta S. Maria della Salute,

Ore 10,15 partenza escursione 

Come arrivare per quelli che vengono da Reggio uscita Palmi indicazione Delianuova - arrivati a Delianuova seguire indicazione Piani Carmelia

Per quelli che vengono della Tirrenica uscita Gioia Tauro seguire indicazione Delianuova arrivati a Delianuova seguire indicazione Piani Carmelia

Per quelli della Jonica raduno al Centro Commerciale di Bovalino Ore. 8.15

Il Crinale di Pietra Tagliata

Tempo: 6.00                                          Località: Piani Carmelia
Dislivello: 1306 slm 1700                    Comune: Delianuova – Cosoleto
Difficoltà: E. Escursionistico

La classica passeggiata sulla neve, da considerarsi ormai un appuntamento imperdibile per chi vuole vivere, per un giorno, la montagna imbiancata e godere di aria fresca e panorami dai colori nuovi e spettacolari.

Il punto di partenza dell’escursione è la Chiesa di Santa Maria della Salute situata a 1301 mt di altitudine nel Comune di Delianuova (costa tirrenica).

Attraversata la grande fontana che si erge al centro dell’area dedicata al pic nic, a sinistra della quale si trova il sentiero che porta ai Gelsi Bianchi e, poco dopo (circa. 15 min.), al torrente Caccamo.

Dopo alcuni tornanti, tra secolari piante di pini e faggi, si giunge in località Pietra Salva.

La Leggenda

I nonni raccontano una leggenda riguardante la rocca di Petrusalvu. Si dice che un tesoro è nascosto all’interno di questa grande pietra, per riuscire ad impossessarsene il fortunato deve girare intorno tre volte senza fermarsi e senza mai prendere respiro.

A questo punto il grande megalite si aprirà e darà il suo dono all’eroe.

Seguendo il sentiero sterrato, dopo circa 50 minuti, passando per il Piano di Buda si giunge al Piano di Melia.

Si lascia la sterrata e si piega per il selciato in pietra sulla sinistra salendo dolcemente una infinita serie di tornanti guadagna quota fino a raggiungere il più alto Passo di Pietra Tagliata dove si possono ammirare secolari piante di pini e faggi.

Dopo circa 40 minuti si arriva sulla dorsale che conduce alla Serra di Pietra Tagliata (mt. 1700 circa slm.). Una breve deviazione verso la splendida radura di Tabaccari (sosta per il pranzo)

Si riprende il sentiero che, immerso in una giovane faggeta, si snoda lungo la linea di crinale, supera la località Pietra Tagliata (m.1751) e segue, nella sua interezza, il Serro di Pietra Tagliata. Da qui, con una breve discesa tra i faggi, si guadagna Portella Cannavi (m.1596) con la sua ampia radura concava degradante a Sud-Est.

Si piega a sinistra, lasciando definitivamente gli scenari che offre il versante orientale dell'Aspromonte, e si scende ripidamente tra i boschi seguendo il sentiero che corre accanto ad un fiumiciattolo. dopo circa 20 minuti, si arriva sulla strada che porta a Delianuova.

Proseguendo, dopo 150 mt, si è al punto di partenza.


  • fb iconLog in with Facebook